"La tradizione sposa la creatività in un nuovo ristorante,

dedicato ai sapori dell’arte culinaria sicula.

Un angolo di Mediterraneo nel cuore di Torino,

dove gustare materie prime d’eccellenza in ricette rivisitate con gusto,

accolti in una cornice punteggiata di tocchi di design"

Dedicato a palati gourmand, Fratò guida gli ospiti in un viaggio appagante nelle

tradizioni del nostro sud, rivisitate con creatività e competenza.

 

«Il pesce freschissimo arriva da Mazara del Vallo, i salumi dall’azienda agricola

Mulinello, in provincia di Enna, i pistacchi da Bronte, le olive e l’olio

dall’azienda L’Ulivo Cortese Coco di Adrano».  

 

Giochi di accostamenti originali reinventano i migliori sapori mediterranei,

in una carta caratterizzata da un buon rapporto tra qualità e prezzo.

E non mancano le ricette speciali, variabili in base agli arrivi del mercato,

così come i piatti su prenotazione, per conquistare la

clientela con mille attenzioni e degustazioni intriganti.

 


Tra i must dello chef ricordiamo il crudo di mare (quasi un sushi siciliano),

la tagliata di tonno Federico con pesto, pomodorini e basilico

e i tocchetti di pesce spada su letto di crema di zucca rossa;

inoltre, il cuscus di pesce, il tortino di sarde,

le trofie al pesto, gamberi e tonno, i rigatoni alla Norma o le pennette alla Mimmo,

ideali per chi ama i gusti piccanti.

 

 

Se vi serve un motivo in più per far visita a Fratò, eccovi accontentati.

 

Scoprirete un ambiente ricercato dove pareti in mattoni a vista

ospitano mise en place eleganti, tocchi di design

e le sculture dell’artista Davide Dall’Osso;

un locale che presto ospiterà anche piacevoli serate di musica dal vivo.

 

Perché Fratò?

 


Perché ha lo scintillante calore del Mediterraneo e ne offre i sapori autentici,

insieme ad ospitalità, professionalità e all’allegria

dello staff, che vi accoglierà accompagnandovi nella scelta dei piatti

 

 


È il momento di...

 

Un viaggio gastronomico in Sicilia e dintorni

tra specialità tipiche e piatti innovativi,

Fratò gioca con gli accostamenti di

sapori e reinventa la tradizione, alleggerendola con gusto e fantasia